Cronaca Milano Mercoledì 07 Luglio 2010

Seaswarm: l'aspira petrolio che salverebbe il Golfo del Messico

Milano. In occasione della presentazione del padiglione Italia alla prossima Biennale di Venezia, Walter Nicolino ha spiegato cos'è e come funziona "Seaswarm", ossia una potenziale soluzione al dramma del petrolio che si sta riversando nel golfo del Messico. Il progetto è il frutto della collaborazione tra il Mit Senseable City Lab e lo studio carlorattiassociati. “In base ai calcoli iniziali, una flotta di quattromila Seaswarm potrebbe ripulire tutto il Golfo del Messico in meno di un mese”, spiega Carlo Ratti. Seaswarm (lo “sciame marino”) è infatti un robot acquatico, gonfiabile, che navigando autonomamente localizza e assorbe il petrolio riversato nel mare utilizzando il nanotessuto recentemente sviluppato da Francesco Stellacci, docente del Massachusetts Institute of Technology e ora direttore del Centro di Nanomedicina di Milano. Il nanotessuto è in grado di assorbire una quantità di petrolio pari fino a venti volte il proprio peso. Completamente idrofobico, può essere processato per estrarne il petrolio assorbito e riutilizzato più volte per una raccolta continua. Servizio di Claudia Bellante

688

visualizzazioni

Scarica questo video

Per scaricare questo filmato sul tuo computer, premi tasto destro (Control + click su Mac) sul link download e scegli la voce salva con nome

copia e incolla sul tuo sito o sul tuo blog il codice embed per incorporare questo video.
Puoi personalizzare la grafica con i parametri di colore e dimensioni sottostanti

  • combinazione colore bianco/grigio
  • combinazione colore rosso/bianco
  • combinazione colore arancione/bianco
  • combinazione colore viola/bianco
  • combinazione colore blu/bianco
  • combinazione colore verde/bianco
  • combinazione colore grigio scuro/bianco

Scegli dimensioni del player

300x224
416x311
640x478
720x538

Commenti a questo video

non sono presenti commenti per questo video